Una prima riflessione sull’implementazione dei sistemi

Gentile Prof. Moruzzi,
ho partecipato venerdì alla lezione del corso presso CUP 2000 e La ringrazio per gli spunti di riflessione suggeriti.

Vorrei condividere una mia riflessione riguardo l’implementazione dei sistemi: ritengo che un fattore da esplorare maggiormente sia la definizione e l’utilizzo di linguaggi per la progettazione delle interfacce di comunicazione tra i diversi attori dei sistemi. Mi spiego meglio: Lei ha parlato giustamente di grafi e dei loro elementi fondanti – nodi e archi – quali oggetti “principi” nell’attuale situazione informatica. I nodi sono gli attori coinvolti nel sistema e gli archi le relazioni esistenti tra essi; ma le modalità con le quali un attore può entrare in comunicazione con un altro attore, pur essendo “instradate” attraverso gli archi, non sono esplicitate nella semplice definizione del grafo. Gli archi possono essere pesati e questo rappresenta una sorta di approssimazione dell’interfaccia di comunicazione, tuttavia nulla è descritto di come un attore possa comunicare con un altro, quale linguaggio utilizzare, quali elementi obbligatori servono per attivare un certo tipo di comunicazione, …

Credo dunque che possa essere estremamente utile – già è vitale a livelli dettagliati di programmazione – esplorare la progettazione di interfacce dei sistemi informatici per garantire che i percorsi descritti dagli archi possano essere funzionali ad una comunicazione. Applicare gli stessi meccanismi di polimorfismo, ereditarietà, estensione già utilizzati nella progettazione delle classi applicative ad un metodo di definizione delle interfacce potrebbe, a mio parere, rendere davvero i sistemi in grado di comunicare, raccogliere informazioni strutturate DI QUALITA’, sopravvivere agli eventi modificatori che inevitabilmente avvengono nel corso della realizzazione di sistemi di alto livello quali quelli da Lei presentati venerdì.

Le lascio questa rapida riflessione chiedendoLe un cortese riscontro anche eventualmente in termini di indirizzi di studio o riferimenti a Lei noti per approfondire questi aspetti.

Nicola Gentili

Servizio Informatico
Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST) Srl – IRCCS

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il numero che completa correttamente l'operazione: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.